Informazioni generali

Perché Geko Pad?

Geko Pad è un supporto innovativo per la stampa 3D a deposizione di materiale, con caratteristiche sorprendenti:

- Aiuta l'adesione del pezzo al piano di stampa pur mantenendo il distacco facilitato,

- Previene l'uso di spray, colle e materiali nocivi alla salute ed all'ambiente spesso utilizzati nella stampa 3D,

- Lunga durata a costi molto contenuti.


Geko Pad è competitivo?

Rispetto a quanto possibile trovare oggi sul mercato, sia per tipologia di materiali, di finiture e di spessori, Geko Pad è senz'altro il prodotto nella sua categoria più competitivo possibile. Ad esempio rispetto ai suoi diretti concorrenti, offre spessori più che raddoppiati, garantendo una grande durevolezza a costi inferiori.


Quanto dura Geko Pad?

Geko Pad è stato ideato per durare a lungo, lo spessore generoso del supporto è stato calibrato per durare il più possibile, anche oltre le 100 stampe.
Tuttavia bisogna adottare alcune precauzioni di una corretta manutenzione, quali evitare di inciderlo con spatole o oggetti appuntiti, o far scorrere l'hot end ad alta temperatura direttamente sopra il materiale.

Una corretta distanza tra piano e nozzle sono estremamente importanti.


Come rimuovo Geko Pad?

Preferibilmente a piano caldo, basterà  tirarlo da un lembo per scollarlo dal piano di stampa, un po di diluente, terminerà  l'opera rimuovendo eventuali residui.


I vetri/specchi del piano di stampa si rompono lo stesso usando Geko Pad?

Si, i vetri/specchi del piano di stampa, in caso di eccessivo sbalzo di temperatura si rompono lo stesso ma grazie a Geko Pad non vi sono più pericoli di schegge dannose rimanendo comunque solidali al Pad.


Posso usare lacca o collanti su Geko Pad?

Assolutamente NO.
Lacca o collanti andrebbero a creare una patina sopra il materiale di cui è composto Geko Pad, compromettendo le caratteristiche dello stesso.


Come pulisco o faccio manutenzione al mio Geko Pad?

Per rimuovere eccessi di stampa da Geko Pad usare una spatolina e delicatamente rimuovere il materiale depositato.
Per pulire Geko Pad dai grassi che si formano (ad esempio impronte di manipolazione) utilizzare alcool Isopropilico imbevuto in una salviettina.
Tuttavia dopo molte stampe, qualora l'adesione venisse a diminuire, anche dopo aver pulito il piano con Isopropilico si potrà  provare con una goccia di acetone imbevendo una salviettina e strofinando con movimenti circolari.
NOTA: Non tenere mai l'acetone troppo tempo a contatto o usarne troppo o direttamente su Geko Pad, causerebbe danni in quanto lo "scioglie". 1 goccia su un tovagliolo e una strofinata è più che sufficiente.


Distanza del  primo layer dal piano di stampa!

Attenzione, con l'uso di GekoPad è estremamente importante, pena la troppo tenace adesione del materiale e il danneggiamento di GekoPad stesso in fase di distacco forzato del materiale.

Tenere il primo layer di stampa leggermente più alto di quanto in uso solito sul propri hardware.

Il consiglio è quello di fare delle prove stando "decisamente" più alti" per poi piano piano avvicinarsi sino a trovare l'altezza ottimale, che comunque varierà anche in funzione del materiale utilizzato.